La digitalizzazione dei processi nelle aree produzione e amministrazione nel mondo delle imprese costituisce, oggi, l’aspetto che maggiormente definisce l’attuale fase di transizione verso un nuovo paradigma di organizzazione aziendale incentrato sull’automazione di molte funzioni che in passato riguardavano esclusivamente il lavoro manuale. 

Come ogni cambio di paradigma guidato da un salto tecnologico, l’aspetto cruciale è rappresentato dall’adeguamento di competenze per sfruttarne appieno il potenziale. Questa affermazione viene dimostrata dalla molteplice applicazione che la digitalizzazione ha nell’economia reale e nella quotidianità dei cittadini, ad esempio: 

  • nell’ambito sanitario, in quanto consente di avvicinare i cittadini ai diversi servizi;
  • nei settori produttivi, in quanto consente di digitalizzare i dati relativi ai macchinari e gestirli in modo centralizzato su specifici software gestionali;
  • nel mondo delle infrastrutture, in quanto consente di monitorare informazioni sullo stato di salute di queste e migliorarne il monitoraggio;
  • nel mondo della sicurezza informatica, in quanto consente di migliorare la sicurezza delle informazioni grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale.

La trasformazione digitale, avendo acquisito un’importanza di portata globale negli anni, è stata inglobata anche nel programma definito nell’ambito dell’Agenda 2030 Onu, il quale ha delineato gli obiettivi (c.d. Sustainable Development Goals) a cui tendere nel lungo periodo al fine di perseguire uno sviluppo sostenibile da parte dei soggetti economici. In particolare, gli aspetti riguardanti la digitalizzazione sono stati inseriti all’interno del: 

  • SDGs 9, che introduce i target di sostenibilità da raggiungere nel mondo delle imprese, l’innovazione e le infrastrutture;
  • SDGs 16, che introduce gli obiettivi in merito a pace, giustizia e istituzioni forti, in particolare relativi alla qualità dei servizi pubblici, alla trasparenza dei processi decisionali e al diritto di accesso alle informazioni;
  • SDGs 5 in merito alla parità di genere, in particolare sull’uso delle tecnologie abilitanti per promuovere l’emancipazione femminile.

La trasformazione digitale e la sostenibilità sono considerati come due facce della stessa medaglia. La maggior parte delle organizzazioni deve prestare attenzione a entrambi i temi per identificare sinergie ed iniziative che affrontino le due agende contemporaneamente. Ad esempio, collegare la trasformazione allo sviluppo economico dell’organizzazione in maniera sostenibile è fondamentale per entrambi gli obiettivi e per creare valore nel lungo periodo. È essenziale che l’organizzazione sia in grado di articolare come implementare la digitalizzazione dei processi e come realizzerà il suo programma di sostenibilità, perché così facendo creerà valore a lungo termine per i clienti, le persone e la società. 

Il processo di trasformazione digitale, come accennato in precedenza, ha anche una forte interconnessione con lo sviluppo di nuove competenze da parte delle risorse umane, sia in ambito produzione che in ambito amministrazione. Entrando nel merito, l’implementazione delle tecnologie 4.0 permette di attuare un vero e proprio cambio di paradigma nella gestione dei dati e delle informazioni e garantisce l’ottenimento di vantaggi individuabili in: 

  • risparmio in termini di tempi e costi, potendo ottimizzare i tempi di gestione dei dati e riducendo i costi di manutenzione degli strumenti informatici;
  • maggiore sicurezza, grazie ad una migliore salvaguardia dei dati;
  • maggiore accessibilità dei dati, consultabili attraverso dispositivi diversi e da remoto in qualsiasi luogo.

Inoltre, l’introduzione di tecnologie digitali 4.0 consente anche d’inserire tematiche di Business Intelligence e analisi dei dati che permettono un miglior monitoraggio delle performances aziendali. 

È evidente, quindi, che la formazione dei dipendenti risulti una leva imprescindibile e fondamentale alla buona riuscita del progetto. Per di più, considerando che, oggi, il Legislatore incentiva la formazione 4.0. mediante il riconoscimento di un Credito d’imposta, le aziende hanno l’opportunità di implementare progetti di digitalizzazione ricevendo un supporto finanziario alla loro realizzazione. 

W.Training, società specializzata in servizi di Formazione 4.0, interviene sull’argomento insieme a SCOA, che da sempre accompagna l’imprenditore nel suo percorso di crescita aziendale, con la quale ha siglato una collaborazione strategica e sinergica, al fine di fornire l’opportunità agli imprenditori per realizzare tali progetti. Con lo scopo di approfondire il tema e di introdurre anche un business case, dando così un taglio pratico al tema, SCOA e W.Training organizzano un webinar gratuito che si terrà il 2 dicembre alle ore 11.00 su piattaforma online.

Per iscriverti al webinar compila il form – raggiungibile cliccando sul bottone sottostante – entro e non oltre il 1° dicembre alle ore 18.00.

Dopo la compilazione del form riceverai la conferma di avvenuta registrazione e il link a cui collegarsi il giorno del webinar.

CLICCA QUI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: