Codice Etico

1) PREMESSA

1.1. La missione di W.Training S.r.l.

W.Training (di seguito denominata più semplicemente “W.Training“) è una società che si occupa di erogare corsi di formazione alle aziende e ai privati, sia in modalità della formazione in presenza, in aula, che tramite piattaforme di e-learning (nelle forme della FAD -“Formazione a distanza”). W.Training è infatti una società di formazione e servizi che ha lo scopo di creare opportunità e progetti di sviluppo per le imprese e per le persone.

Si tratta di una società che crede nel lavoro, nell’indipendenza e nella libertà; la mission è quella di condividere la conoscenza.

I concetti di flessibilità e fiducia sono le caratteristiche principali di W.Training e delle persone che a vario titolo si interfacciano con lei.

Nel perseguire il raggiungimento delle sue finalità, W.Training opera nel rigoroso rispetto della legge e dei principi contenuti nel presente Codice Etico (di seguito semplicemente il “Codice”).

* * *

1.2. Impostazione etica di W.Training

W.Training considera la legalità, la correttezza e la trasparenza dell’agire quali presupposti imprescindibili per il raggiungimento dei propri obiettivi. W.Training è fermamente convinta che l’etica favorisca il successo della sua attività, nella misura in cui contribuisce a diffondere un’immagine di correttezza della propria condotta, posta in essere per il perseguimento dei propri obiettivi.

A tal fine, è necessario che gli organi amministrativi di W.Training, i dipendenti e più in generale tutti i soggetti che a vario titolo collaborano con lei, coltivino e pongano a disposizione della stessa il loro bagaglio culturale, tecnico, operativo ed etico per il conseguimento delle indicate finalità, ciascuno nell’ambito delle sue funzioni e responsabilità. 

Si rende pertanto necessario individuare e definire quei valori che tutti i destinatari del Codice – organi amministrativi, dipendenti a qualunque livello e senza alcuna eccezione, collaboratori, fornitori, tutti coloro che rappresentano W.Training e che, direttamente o indirettamente, stabilmente o temporaneamente, instaurano rapporti o relazioni con la stessa – devono condividere, accettando responsabilità, ruoli e modelli di condotta nell’agire in nome e/o per conto di W.Training, ovvero rapportandosi alla o collaborando con la stessa.

* * *

1.3. Emanazione del Codice

L’emanazione del Codice da parte di W.Training è uno degli strumenti con cui si intende garantire la diffusione e l’osservanza di principi, disposizioni e standard generali di comportamento, atti alla salvaguardia dei valori etici di riferimento della Società.

Il presente Codice rappresenta, inoltre, uno degli elementi indispensabili per l’efficace attuazione del Modello di organizzazione e di gestione redatto ai sensi del D.Lgs n. 231/2001 (di seguito semplicemente denominato il “Modello”), di cui W.Training ha deciso di dotarsi. Il Modello costituisce l’insieme delle misure organizzative e di gestione idonee a prevenire comportamenti illeciti o comunque contrari ai principi dettati dal Codice.

Il sistema di deleghe di poteri e funzioni introdotto dal Modello assicura, inoltre, l’attribuzione degli incarichi a persone capaci e competenti.

Il Codice è concepito, come detto, per salvaguardare tutti i valori etici di riferimento di W.Training e contribuire, in tal modo, a prevenire la commissione dei reati rilevanti ai sensi del sopra citato decreto.

Gli organi amministrativi ed i dipendenti, a qualunque livello, della Società, nonché coloro che la rappresentano, devono astenersi dal porre in essere, collaborare o dare causa, anche mediante omissioni, alla realizzazione di comportamenti che, non solo possano integrare le fattispecie di reato individuate dal Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231, ma anche condotte c.d. «penalmente irrilevanti», che, comunque, si pongano in contrasto con le prescrizioni dettate dal Codice e dal Modello.

* * *

1.4. Comportamenti non etici. Il valore della reputazione

Nello svolgimento delle attività, i comportamenti non etici compromettono i rapporti e possono favorire atteggiamenti ostili nei confronti della Società, al di là delle conseguenze sul piano giuridico.

La buona reputazione favorisce le attività della Società, consolida l’affidabilità e favorisce i rapporti con le altre Società con cui W.Training si trova ad operare.

* * * 

1.5. Gli stakeholder

Sono stakeholder quei soggetti – istituzioni, organizzazioni, gruppi ed individui – che hanno titolo, in senso lato, per entrare in relazione con W.Training. 

Gli stakeholder, la cui partecipazione all’attività della Società è di fondamentale importanza, sono i soci di W.Training, gli amministratori, gli organi di controllo, nonché i dipendenti, i collaboratori ed i fornitori, a qualsiasi titolo, della Società.

Sono stakeholder anche i seguenti soggetti:

enti ed istituzioni pubbliche;

sindacati, associazioni di categoria e partiti politici;

cittadini e collettività.

Il mantenimento e lo sviluppo di rapporti basati sui valori dell’etica e della legalità con gli stakeholder è, quindi, interesse primario della Società.

* * *

1.6. Ambito di applicazione 

I destinatari del Codice sono gli organi della Società, i dipendenti, i collaboratori, senza alcuna eccezione e tutti coloro che, direttamente o indirettamente, stabilmente o temporaneamente, rappresentano la Società o instaurano rapporti e relazioni con W.Training ed operano per perseguirne gli obiettivi, o, comunque, vi partecipano.

Costoro hanno, pertanto, l’obbligo di conoscere le disposizioni contenute nel presente Codice e di astenersi da comportamenti contrari alle stesse. In proposito, W.Training assicura un adeguato programma di formazione e sensibilizzazione continua sui contenuti del Codice.

Ogni destinatario del Codice ha, altresì, il dovere di:

rivolgersi ai propri superiori o all’Organismo di Vigilanza in caso di necessità di chiarimenti sulle modalità di applicazione delle disposizioni stesse;

riferire tempestivamente ai superiori o all’Organismo di Vigilanza qualsiasi notizia, di diretta rilevazione o riportata da altri, in merito a

possibili violazioni delle disposizioni del Codice e del Modello, ovvero a qualsiasi richiesta di violarle gli sia stata rivolta;

collaborare con le strutture deputate a verificare le possibili violazioni.

W.Training si impegna alla diffusione, alla verifica e al monitoraggio in ordine all’applicazione del presente Codice, nonché all’irrogazione delle relative sanzioni in caso di mancata osservanza delle disposizioni previste dallo stesso, secondo quanto specificato nel Modello.

In ogni rapporto intrattenuto da W.Training, anche con soggetti terzi ed estranei alla Società, tutte le controparti devono essere informate dell’esistenza e dei contenuti del presente Codice e sono tenuti, per espressa disposizione contrattuale, a rispettarli. A tal fine, nei confronti dei terzi, tutti i destinatari del Codice, ciascuno in ragione delle proprie competenze, avranno cura di:

informarli adeguatamente circa gli impegni e gli obblighi imposti dal

Codice;

esigere il rispetto degli obblighi che riguardano direttamente la loro attività;

portare la loro attenzione sulle conseguenze contrattuali del mancato rispetto di detti impegni ed obblighi;

adottare le opportune iniziative interne e, se di propria competenza, esterne, in caso di mancato adempimento da parte di terzi dell’obbligo di conformarsi alle norme del Codice.

2) PRINCIPI ETICI

2.1. Onestà. Correttezza, collaborazione, lealtà, reciproco rispetto e non discriminazione

Il principio etico di riferimento di tutte le attività poste in essere da W.Training per il compimento delle proprie finalità è rappresentato dall’onestà, nella sua accezione più alta e ampia.

Tutti coloro che operano in nome e per conto di W.Training, a tutti i livelli, sono tenuti a rispettare le leggi vigenti, nazionali e comunitarie, i regolamenti o i codici interni e, ove applicabili, le norme di deontologia professionale.

In nessun caso è giustificata o viene tollerata da W.Training una condotta in contrasto con tali principi.

I rapporti con gli stakeholder, a tutti i livelli, devono essere improntati a criteri di correttezza, collaborazione, lealtà e reciproco rispetto.

Nelle decisioni che influiscono sulle relazioni con i suoi interlocutori, W.Training non consente alcun tipo di discriminazione in base all’età, al sesso, alla sessualità, allo stato di salute, alla razza, alla nazionalità, alle opinioni politiche o alla fede religiosa dei suoi interlocutori.

* * *

2.2. Fiducia e fedeltà

W.Training mantiene un rapporto di fiducia e fedeltà reciproca con ciascun dipendente.

L’obbligo di fedeltà comporta, tra gli altri, il divieto di:

assumere occupazioni con soggetti terzi, anche solo consulenziali, senza essere stati preventivamente autorizzati dalla Società;

svolgere attività comunque contrarie agli interessi di W.Training o incompatibili con i doveri imposti dal proprio incarico e ruolo all’interno della Società.

* * *

2.3. Prevenzione dei reati

W.Training, nella conduzione delle sue attività, vieta qualunque azione, sia ad opera dei suoi esponenti ad ogni livello (organi associativi, dipendenti e/o incaricati a qualsivoglia titolo) sia di terzi, tesa a promuovere o favorire le sue attività in maniera illecita.

W.Training si impegna, quindi, a mettere in atto tutte le misure necessarie a prevenire ed evitare il verificarsi di condotte idonee a integrare i (o anche soltanto a favorire la commissione dei) reati previsti dal D.Lgs. 8 giugno 2001, n. 231, secondo quanto stabilito nel Modello.

Tutte le azioni ed operazioni di W.Training devono essere, a tal fine, debitamente registrate, in modo da consentire la verifica del processo di decisione, autorizzazione e svolgimento, e garantire la possibilità, attraverso un supporto documentale adeguato, di eseguire gli opportuni controlli su chi ha autorizzato, effettuato, registrato e verificato la singola operazione.

* * *

2.4. Salute e sicurezza

Il rispetto dell’integrità fisica e morale della persona rappresenta un importante valore etico di riferimento di W.Training.

Il personale di W.Training costituisce un patrimonio indispensabile per il raggiungimento delle finalità della Società.

W.Training tutela e promuove il valore delle risorse umane, al fine di migliorare ed accrescere l’esperienza e il patrimonio delle competenze possedute da ciascun individuo. Si impegna, inoltre, ad assicurare ai propri dipendenti condizioni di lavoro rispettose della dignità individuale e ambienti di lavoro salubri e sicuri, favorendo il rispetto di condizioni di lavoro flessibili e smart.

* * *

2.5. Tutela dell’immagine 

L’immagine di W.Training rappresenta una risorsa essenziale nell’attività della società.

I dipendenti e tutti coloro che rappresentano a vario titolo la Società si impegnano ad agire in conformità ai principi dettati dal presente Codice, mantenendo una condotta adeguata e rispettosa dei relativi principi.

* * *

3) LINEE GUIDA DI COMPORTAMENTO

3.1. Gli organi societari 

L’attività degli organi societari è improntata al pieno rispetto delle regole sancite dalla legislazione vigente, nazionale e comunitaria, oltre che dalle disposizioni del Modello e del Codice.

I soggetti che ricoprono tali funzioni sono tenuti:

ad impegnarsi attivamente, affinché la Società possa trarre beneficio dalle loro specifiche competenze;

alla riservatezza delle informazioni acquisite nello svolgimento del proprio mandato;

a far prevalere sempre il perseguimento dello scopo societario rispetto a qualsivoglia altro interesse particolare. 

* * *

3.2.   Trasparenza, completezza e riservatezza delle informazioni

W.Training si impegna a gestire il flusso dell’informazione verso gli stakeholder in modo tale da garantirne la completezza, la chiarezza e la trasparenza.

Relativamente ai dati di contenuto finanziario, contabile o gestionale, W.Training assicura che i dati rispondano a requisiti di veridicità, completezza ed accuratezza e siano basati su un’adeguata documentazione, che ne consenta un’agevole verificabilità.

W.Training assicura, altresì, la riservatezza e la tutela dei dati personali che vengono trattati, definendo e aggiornando continuamente le specifiche procedure per la protezione delle dei dati personali, imposte dalle norme pro tempore applicabili. W.Training si è dotata di un Modello Organizzativo Privacy al fine del massimo rispetto al massimo il livello di protezione dei

Tutti coloro che, nell’esercizio delle proprie funzioni lavorative, si trovino ad avere la legittima disponibilità di informazioni e dati riservati, sono tenuti a usare tali dati solo ai fini consentiti dalla legge e dalle normative di riferimento e nel rispetto delle disposizioni interne, evitando ogni uso improprio o non autorizzato.

* * *

3.3. Gestione amministrativa e bilancio

W.Training, nella redazione del bilancio e di qualsiasi altro tipo di documentazione contabile, rispetta le leggi e le regolamentazioni vigenti.

Le situazioni contabili ed i bilanci rappresentano fedelmente i fatti di gestione, secondo criteri di trasparenza, accuratezza e completezza.

Ciascuna registrazione contabile riflette esattamente ciò che risulta dalla documentazione di supporto. Pertanto, è compito di ciascun dipendente o collaboratore a ciò deputato, fare in modo che la documentazione di supporto sia facilmente reperibile ed ordinata secondo criteri logici ed in conformità alle disposizioni e procedure aziendali.

Non si possono effettuare pagamenti, di qualunque tipo, nell’interesse della Società in natura e/o in contanti e, comunque, senza che venga predisposta un’adeguata documentazione di supporto.

Qualsiasi destinatario del presente Codice che venisse a conoscenza di omissioni, falsificazioni, trascuratezza della contabilità o della documentazione su cui le registrazioni contabili si fondano, dovrà riferire i fatti al proprio superiore o direttamente all’Organismo di Vigilanza.

* * *

3.4. Sistema di controllo interno

La responsabilità di realizzare un efficace sistema di controllo interno, anche rispetto a quanto previsto dal D.lgs. n. 231/2001, è affidata a tutta la struttura organizzativa, che ha nei vertici i soggetti incaricati di rendere partecipi gli altri dipendenti e collaboratori degli aspetti di loro competenza.

Per controlli interni si intendono tutte le attività e gli strumenti necessari o utili ad indirizzare, gestire e verificare le attività della Società.

Tutti i dipendenti, collaboratori e coloro che legittimamente rappresentano W.Training nell’ambito delle funzioni e delle attività svolte, sono responsabili della definizione e del corretto funzionamento del sistema di controllo.

In particolare, ogni operazione dovrà essere supportata da adeguata, chiara e completa documentazione, da conservare agli atti della Società, in modo da consentire in ogni momento il controllo sulle ragioni e le caratteristiche dell’operazione, nonché la precisa individuazione di chi, nelle diverse fasi, l’ha autorizzata, effettuata, registrata e verificata.

* * *

3.5. Dipendenti e collaboratori

3.5.1. Selezione del personale

La valutazione del personale è effettuata in base alla corrispondenza dei profili dei singoli rispetto alle esigenze della Società, salvaguardando pari opportunità per tutti i soggetti interessati.

3.5.2. Rapporto di lavoro

Il personale è assunto con regolare contratto di lavoro. W.Training promuove forme flessibili di svolgimento della mansione lavorativa e il c.d. smartworking.

Per la costituzione del rapporto di lavoro, il dipendente o collaboratore deve sottoscrivere il relativo contratto, nonché l’impegno al rispetto di quanto previsto dal Codice e dal Modello.

Il soggetto viene, altresì, esaurientemente informato riguardo:

alle caratteristiche della funzione e delle mansioni da svolgere;

agli elementi normativi e contributivi del contratto;

alla normativa e alle procedure in uso presso la Società, per la prevenzione dei possibili rischi per la salute e la sicurezza derivanti dall’attività lavorativa.

3.5.3. Gestione del personale

W.Training vieta qualsiasi forma di discriminazione nei confronti del personale.

Nell’ambito dei processi di gestione del personale, le decisioni prese sono basate sulla corrispondenza tra le esigenze della Società e i profili dei dipendenti/collaboratori, nonché su considerazioni oggettive e meritocratiche.

Lo stesso vale per l’accesso a ruoli o incarichi diversi.

Nel caso di riorganizzazioni del personale, W.Training salvaguarda il valore delle risorse umane, prevedendo, se necessario e ove possibile, azioni di formazione e/o riqualificazione professionale.

3.5.4. Remunerazione 

W.Training remunera i propri dipendenti e collaboratori in base alla loro professionalità, al ruolo svolto e ai risultati raggiunti, con l’obiettivo di assicurare e mantenere una complessiva struttura salariale di assoluta competitività nel confronto continuo e sistematico con i settori di riferimento in cui opera.

3.5.5. Salute e sicurezza 

W.Training si impegna a salvaguardare, soprattutto con azioni preventive, la salute e la sicurezza dei lavoratori.

A tal fine, la Società si è dotata delle misure di prevenzione imposte dalle normative di riferimento, nonché di quelle comunque necessarie ad evitare o ridurre al minimo il rischio che si verifichino incidenti sul lavoro o che i propri dipendenti possano contrarre malattie professionali.

W.Training è impegnata, inoltre, a verificare costantemente l’adeguatezza delle misure di prevenzione adottate, in relazione alla concreta realtà aziendale e ai singoli fattori di rischio presenti in un dato momento storico, in linea con le indicazioni della scienza e della tecnica più avanzate.

W.Training è, altresì, impegnata non solo a pubblicizzare, ma anche a far rigorosamente osservare le misure di prevenzione adottate, sensibilizzando ciascun dipendente e collaboratore circa il

fatto che l’efficacia di tali misure è condizionata dall’effettiva attuazione delle singole prescrizioni da parte dei rispettivi destinatari. 

In tal senso è fatto obbligo a dipendenti e collaboratori, nonché a tutti coloro che entrano in rapporto o in relazione con W.Training di osservare rigorosamente le prescrizioni relative alle misure di prevenzione adottate per ridurre al minimo il rischio di infortuni sul lavoro.

3.5.6. Utilizzo di beni aziendali

Il personale deve seguire comportamenti responsabili e rispettosi nell’utilizzo dei beni aziendali, documentando, ove richiesto, il loro impiego. Ciascuno è responsabile verso W.Training della protezione e della conservazione dei beni materiali e immateriali affidatigli per l’espletamento delle sue mansioni, nonché dell’utilizzo degli stessi nell’esclusivo interesse dell’Società e conformemente alle prescrizioni ricevute nella Policy sull’uso degli strumenti IT. E’ vietato ogni utilizzo di beni e risorse dell’Società per fini diversi da quelli indicati.

3.5.7. Collaborazione e reciproco rispetto nei rapporti di lavoro

I rapporti tra dipendenti, a tutti i livelli, devono essere improntati a criteri di correttezza, collaborazione, lealtà e reciproco rispetto.

Nella gestione dei rapporti contrattuali, che implicano l’instaurarsi di relazioni gerarchiche, l’autorità deve essere esercitata in modo equanime e corretto, evitando ogni abuso.

W.Training garantisce che l’autorità non si trasformi in esercizio del potere lesivo della dignità ed autonomia del dipendente o del collaboratore e che le scelte di organizzazione del lavoro salvaguardino il valore dei singoli apporti. 

* * *

3.6. Utilizzazione di sistemi informatici

È fatto espresso divieto di alterare in qualsiasi modo il funzionamento di un sistema informatico o telematico, oppure intervenire illegalmente, con qualsiasi modalità, su dati, informazioni o programmi contenuti in un sistema informatico o telematico o ad esso pertinente, a danno sia di soggetti privati, siano essi enti o persone fisiche, sia dello Stato o di enti pubblici. 

L’utilizzo delle risorse informatiche e telematiche dell’Società deve sempre ispirarsi a principi di diligenza e correttezza. Tutti i dipendenti e collaboratori di W.Training sono tenuti a seguire le regole interne di comportamento, dirette ad evitare che possano essere provocati danni all’Società stessa, agli altri dipendenti o agli altri stakeholder secondo le prescrizioni contenute nella Policy sull’uso degli strumenti IT.

I personal computer ed i sistemi di comunicazione, fissi e mobili, nonché i programmi e le applicazioni relativi, affidati ai dipendenti e ai collaboratori, costituiscono strumenti di lavoro e 

§ vanno custoditi in modo appropriato;

§ utilizzati solo per fini professionali e non per scopi personali, tanto meno illeciti;

§ ne vanno segnalati tempestivamente il furto, il danneggiamento e/o lo smarrimento. 

Al fine di evitare pregiudizi al proprio sistema informatico, mediante l’introduzione di virus informatici, ovvero l’alterazione della stabilità delle applicazioni informatiche, a tutti i dipendenti e

collaboratori di W.Training viene proibito di:

§ installare programmi sui personal computer agli stessi affidati, senza previa autorizzazione delle funzioni competenti dell’Società;

§ modificare le configurazioni degli stessi;

§ scaricare e/o elaborare file non strettamente attinenti all’attività lavorativa;

§ navigare in Internet al di fuori delle esigenze connesse allo svolgimento delle proprie mansioni lavorative;

§ partecipare, per motivi che esulano dallo svolgimento delle proprie mansioni, a forum e/o chat, nonché accedere a banche dati elettroniche, ovvero utilizzare gli indirizzi di posta elettronica aziendale al di fuori delle esigenze connesse allo svolgimento delle proprie mansioni. 

* * *

3.7. Rapporto con le Istituzioni pubbliche

I vertici della Società, i sindaci, tutti i dipendenti e collaboratori di W.Training, nonché tutti coloro che, a qualsiasi titolo, rappresentano la Società, dovranno, nei rapporti con le istituzioni pubbliche ed i loro funzionari ed addetti, con i pubblici ufficiali e gli incaricati di pubblico servizio, con cui la Società si trova a rapportarsi nell’ambito della propria attività, seguire comportamenti improntati alla massima correttezza.

In tal senso vanno considerati rigorosamente vietati:

§ le pratiche di corruzione;

§ i favori illegittimi;

§ i comportamenti collusivi;

§ la sollecitazione, diretta o tramite terzi, di vantaggi personali, di qualsivoglia tipo e a chiunque destinati.

Nei rapporti con le pubbliche istituzioni non è consentito offrire denaro o doni a dirigenti, funzionari o dipendenti della Pubblica

Amministrazione o a loro parenti, sia italiani che di altri paesi, salvo che si tratti di doni o utilità d’uso di modico valore che, comunque, non devono poter essere interpretati come una ricerca di favori.

Qualsiasi violazione (effettiva o potenziale) commessa dalla Società o da terzi va segnalata tempestivamente all’Amministratore delegato della Società ed all’Organismo di Vigilanza. 

* * *

3.8. Rapporto con partiti ed associazioni

W.Training si astiene dall’esercitare qualsiasi pressione, diretta o indiretta, nei confronti di esponenti politici; la Società non finanzia partiti, movimenti, comitati od organizzazioni politiche, sia in Italia che all’estero, loro rappresentanti o candidati; né effettua sponsorizzazioni di congressi o feste, che abbiano un fine esclusivo di propaganda politica.

 

Tuttavia, è possibile cooperare, anche finanziariamente, con associazioni e/o enti, per singole prestazioni o specifici progetti, in base a criteri oggettivi e chiaramente identificati, nel caso in cui vengano perseguite finalità riconducibili alla missione di W.Training e/o siano coerenti con i principi etici di riferimento e sempre che la destinazione delle risorse risulti chiara e documentata.

* * *

3.9. Tutela dei dati personali

W.Training si impegna a garantire la corretta utilizzazione e il corretto trattamento di tutte le informazioni acquisite, dei dati personali comunque trattati e utilizzati nello svolgimento della propria attività.

Le banche dati in uso dalla Società possono contenere informazioni e dati personali, che sono trattati dalla Società in qualità di titolare del trattamento (o talvolta come responsabile). W.Training opera nel massimo rispetto della normativa europea e nazionale pro tempore vigente e agisce al fine di proteggere tali dati personali, evitandone ogni uso improprio ed illegittimo. La violazione delle prescrizioni in materia di trattamento di dati personali potrebbe esporre la Società a sanzioni amministrative oltrechè alla lesione della sua immagine e reputazione.

È fatto obbligo a ciascun dipendente e collaboratore di W.Training di mantenere la riservatezza sulle informazioni acquisite nel contesto della propria attività lavorativa e a trattarle secondo le specifiche istruzioni ricevute da W.Training. La violazione di tali istruzioni costituisce una grave violazione dei principi ispiratori dell’azione di W.Training ed è sanzionata disciplinarmente.

4) MODALITA’ DI ATTUAZIONE E PROGRAMMA DI VIGILANZA

4.1. I controlli. L’Organismo di Vigilanza ex D.lgs. 231/2001

Il controllo sul rispetto dei principi etici enunciati nel presente Codice è affidato all’Organismo di Vigilanza, istituito secondo i dettami del D.Lgs. 8 giugno 2001, n. 231.

L’Organismo ha il compito di vigilare sul rispetto, l’adeguatezza e l’aggiornamento del Modello, che – come detto – costituisce l’insieme delle misure organizzative e gestionali volte ad evitare la commissione dei reati contemplati dal predetto decreto, anche mediante l’imposizione dell’obbligo di rispettare i principi recati – per l’appunto – dal Codice.

L’Organismo di Vigilanza effettua, a tal fine, controlli sul funzionamento e l’osservanza del Modello ed è libero di accedere a tutte le fonti di informazione di W.Training.

L’Organismo dispone, inoltre, della facoltà di prendere visione di documenti e consultare dati, di proporre agli organi competenti eventuali aggiornamenti del Modello e dei protocolli interni che ne fanno parte.

L’Organismo opera con ampia discrezionalità e con il completo appoggio degli organi societari e riferisce all’Amministratore Delegato e al Revisore Esterno.

* * *

4.2. Entrata in vigore del Codice e sua revisione

Il presente Codice entra in vigore in data pari a quella di adozione del Modello.

Il Presidente di W.Training può riesaminare il Codice in qualsiasi momento ed apportarvi modifiche o integrazioni, anche su segnalazione dell’Organismo di Vigilanza. Un riesame si renderà comunque necessario, ogni qualvolta dovesse venire aggiornato e/o integrato il Modello, ovvero su motivata sollecitazione dell’Organismo di Vigilanza.

L’Organismo di Vigilanza dovrà curare l’attuazione delle revisioni del Codice, decise dal Presidente, entro e non oltre un mese dalla relativa comunicazione. Le modifiche e le integrazioni apportate, saranno tempestivamente portate a conoscenza di tutti i destinatari del Codice, con idonei mezzi di diffusione, tenuto conto di quanto in proposito stabilito dal Modello. 

* * * 

4.3. Efficacia del Codice etico e conseguenze connesse alla violazione delle relative disposizioni

L’osservanza delle disposizioni contenute nel Codice deve considerarsi vincolante per tutti i destinatari dello stesso. Per i dipendenti di W.Training, l’osservanza del Codice rappresenta, altresì, parte essenziale delle obbligazioni contrattuali sugli stessi gravanti, ai sensi degli articoli 2104 e 2105 del codice civile (“Diligenza del prestatore di lavoro”), oltre che per i collaboratori e per tutti coloro che rappresentano, a qualsivoglia titolo, la Società.

La violazione delle suddette disposizioni costituirà inadempimento alle obbligazioni derivanti dal rapporto di lavoro e illecito disciplinare, secondo quanto disciplinato dal Modello, con ogni conseguenza di legge, anche in ordine alla conservazione del rapporto di lavoro.

Nei confronti dei collaboratori esterni e dei partner commerciali, la violazione delle suddette disposizioni comporterà la risoluzione di diritto dei contratti in essere con W.Training, secondo quanto previsto dal Modello.

W.Training si impegna ad irrogare, con coerenza, imparzialità ed uniformità, sanzioni proporzionate alle rispettive violazioni del Codice e conformi alle vigenti disposizioni in materia di regolamentazione dei rapporti di lavoro, secondo quanto previsto.

L’Organismo di Vigilanza di W.Training riporta le violazioni del Codice, emerse in conseguenza di segnalazioni da chiunque provenienti, con i suggerimenti ritenuti necessari all’Amministratore Delegato, il quale, a seguito di un’opportuna analisi delle violazioni segnalate, decide in ordine alla loro sussistenza o meno, all’adozione degli opportuni provvedimenti ed all’irrogazione delle relative sanzioni, nel rispetto dei criteri indicati nel Modello. 

In particolare, in caso di violazioni del Codice poste in essere da dipendenti di W.Training, i relativi provvedimenti saranno adottati e le relative sanzioni saranno irrogate nel pieno rispetto dell’art. 7 della

L. 20 maggio 1970, n. 300, della normativa vigente e di quanto stabilito dalla contrattazione collettiva.