Oggi, per Imprenditori, Imprenditrici, Responsabili HR, per chi gestisce Persone/Team la Felicità sul Lavoro è una priorità strategica” da conoscere e incarnare. Oggi esiste una nuova Scienza “Happiness at Work” e tutte le più rilevanti e recenti ricerche attestano la Felicità sul Lavoro come un moltiplicatore d’impatto a più livelli, individuali e aziendali, di performance, economici, di attraction e retention nei confronti di dipendenti e clienti, di Salute/Benessere dei singoli e dell’intera azienda.

Secondo una ricerca realizzata da Gallup, le aziende che adottano policy sulla felicità dei dipendenti aumentano la loro redditività di ben il 22%. Inoltre: + 21% di produttività, – 37% di assenteismo, – 65% di turn over, + 21% nella soddisfazione dei clienti. 

Si moltiplicano ormai le ricerche internazionali e nel nostro paese su come la Felicità aumenta la creatività, l’innovazione, le vendite, la collaborazione, l’engagement – il coinvolgimento positivo in azienda e risulta direttamente collegata a Salute e Benessere.

Oggi nelle multinazionali americane è normale trovare il C.H.O. “Responsabile della Felicità in Azienda”. Chi ha ruoli di potere e responsabilità esercita sempre una leadership, che può essere positiva e generativa di valore o negativa e disfunzionale per l’intera impresa. Oltre ai molteplici benefici personali di sprigionare il proprio potenziale, la felicità ha sempre un notevole impatto sugli altri, dai collaboratori, ai fornitori, ai clienti.

La Felicità è una Meta-Competenza e una Leva Strategica per rimanere competitivi.

Secondo l’opinione comune se lavoriamo sodo otterremo il successo e, solo una volta ottenuto tale successo, allora – e solo allora – saremo felici. Tuttavia le più recenti scoperte della Psicologia Positiva hanno dimostrato che questa formula funziona in realtà all’incontrario, ossia è la Felicità che alimenta il successo e non viceversa! Shawn Achor, docente di Harvard e trainer in aziende di tutto il mondo, sostiene che rientra nelle facoltà di tutti “riprogrammare il nostro cervello”cambiare è possibile”. Alcuni principi alimentano il successo, le performance, e generano un cospicuo, indispensabile, Vantaggio Competitivo in ambito Professionale.

L’Università di Berkeley indica quattro chiavi principali Foundations of Happiness at Work ed evidenzia tre tipologie di vantaggi: personali, sociali, professionali. Esistono dunque una serie di modalità operative, anche semplici e concrete, per aumentare la felicità sul lavoro e quindi un R.O.I per chi investe in Formazione e nella Crescita sulle Soft Skills dagli Impatti Hard.

Se pensate che la formazione sia costosa, provate l’ignoranza”. Derek Bok – Rettore Harvard University

Le ricerche mostrano che i collaboratori infelici fanno più giorni di malattia, per una media di 1,25 giorni in più al mese (cioè 15 giorni su base annua) rispetto a quelli più felici.

Che ruolo hanno le “emozioni positive”? Inondano il nostro cervello di dopamina e serotonina, sostanze chimiche che non solo ci fanno sentire bene, ma che stimolano anche i nostri centri di apprendimento cerebrali a livelli più elevati. Ci aiutano a organizzare le nuove informazioni, a conservarle più a lungo e a recuperarle più velocemente. Inoltre “ampliano il nostro spettro cognitivo e hanno un effetto neutralizzante su risposte disfunzionali, improduttive o meccanismi di difesa di attacco, fuga e immobilità.

Come senior trainer, facilitatrice di “Innovation Management”, esperta di Strategic Skills supporto quotidianamente professionisti, gruppi di lavoro, aziende, organizzazioni nel mettere in pratica strategie e strumenti per essere felici e produttivi nel proprio lavoro, ancora troppo sconosciuti o non adeguatamente applicati.  In sintesi possiamo godere dei meravigliosi benefici del Vantaggio della Felicità, se conosciamo leggi e segreti, ci impegniamo nell’agire nuovi atteggiamenti e comportamenti e abbiamo il coraggio di metterci in gioco. 

 

Se vuoi apprendere un chiaro approccio sistematico e sistemico e utilizzare questo Vantaggio straordinario, scopri di più sul corso Lab “Al cuore della felicità sul lavoro”.

SCOPRI DI PIÙ

Immagine di diana.grytsku su Freepik

Enrica Brachi

Enrica Brachi