Nella convinzione che la formazione continua, in questa fase di forte difficoltà economica conseguente all’emergenza del Covid-19, possa dare un importante contributo nel supportare il sistema delle imprese e del lavoro, Fondimpresa ha assunto una serie di decisioni che puntano ad agevolare ulteriormente le aziende aderenti e i soggetti attuatori impegnati nella realizzazione di piani formativi.

Di seguito le novità introdotte:

1) Esclusione dalle operazioni di storno di dicembre 2020

Viene concessa, alle aziende che ne facciano richiesta, l’esclusione delle operazioni di storno, previste nel mese di dicembre del presente anno, delle risorse del Conto Formazione non utilizzate nell’ultimo biennio.

MAGGIORI DETTAGLI


2) Nuovo avviso Contributo Aggiuntivo

Fondimpresa promuove, con la concessione di un contributo aggiuntivo alle risorse del Conto Formazione aziendale, la realizzazione di Piani formativi condivisi esclusivamente interaziendali rivolti ai lavoratori delle micro e piccole imprese aderenti. Per la prima volta sarà possibile la delegazione di pagamento del fornitore all’interno del mandato collettivo delle aziende beneficiarie del piano.

MAGGIORI DETTAGLI


3) Possibilità di cambiare il regime di aiuti di stato già scelto optando per il regime “de minimis”

Al fine di aiutare e supportare le imprese che in tale momento di difficoltà ricorrono alla cassa integrazione per i propri dipendenti e per evitare che le stesse siano costrette a rinunciare al percorso formativo già approvato, Fondimpresa, a seguito anche della nota del 16/6/2020 prot. 0013421 in cui il l’Ufficio legislativo del Ministero dello Sviluppo Economico ha dato parere favorevole, offre la possibilità a queste aziende di modificare la scelta già effettuata per l’utilizzo del regime in esenzione e di optare per il regime “de minimis” durante la realizzazione del piano finanziato.

MAGGIORI DETTAGLI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: