Industria 4.0

Content Management e tecnologie smart delivery per la documentazione tecnica 4.0

 
 
 
 
 

Corso per area aziendale

 
 

Ogni azienda della filiera meccanica realizza manuali, cataloghi, e-commerce che rappresentano contenuti e output tipicamente multimediali.

Nella gestione, traduzione, revisione e pubblicazione di contenuti e output – incentrati su prodotti/servizi e interlocutori/utilizzatori – l’azienda investe ingenti risorse, materiali e immateriali.

Un’opportuna gestione dei contenuti può far risparmiare all’azienda tempi e costi di acquisizione, editing, revisione e traduzione dei contenuti; di realizzazione degli output multicanale; di marketing, consulenza pre-vendita, formazione e di assistenza post-vendita di primo livello. Gestione collaborativa, modularizzazione, standardizzazione e single sourcing dei contenuti, nonché automazione editoriale sono le principali fonti di risparmio potenziale.

A supporto della produzione di contenuti arriva anche la Content Intelligence: una disciplina che, sfruttando l’intelligenza artificiale, permette alle aziende di organizzare i contenuti a disposizione e di estrarre insight sul comportamento di navigazione, fruizione dei contenuti (su siti, eCommerce o social) e preferenze degli utenti, al fine di offrire contenuti ed esperienze più personalizzate. Pertanto, anche la manualistica delle macchine deve essere rivista in un’ottica 4.0 tramite l’adozione di sistemi di content management integrati con tecnologie di smart delivery sui contenuti.

Alla fine del percorso i partecipanti saranno in grado di ottimizzare la loro documentazione tecnica e acquisiranno i concetti base per implementare un sistema di content management integrato con tecnologie di smart delivery dei contenuti.

 

Obiettivi

Il corso forma soggetti coinvolti in una specifica area aziendale (servizi post vendita) che può beneficiare dell’introduzione delle tecnologie 4.0.

 

Programma

Metodi di CCMS

Dalla documentazione traduzionale alla documentazione modulare

  • Documenti traduzionali: struttura basata sul product life cycle
  • Definizione di granularità · Suddivisione dei contenuti in moduli
  • Definizione del riutilizzo

Principio del single source

  • Regole di scrittura per facilitare il riutilizzo dei moduli
  • Esempio pratico di riscrittura
  • Definizione di frammenti
  • Come creare un modulo single source con diversi frammenti

Definizione di metadati

  • Definizione di modulo
  • Creazione di metadati e applicazione ai moduli

Il concetto delle varianti

  • Definizione di varianti
  • Come sfruttare le varianti nell’ambito CCMS / Single source
  • Esempio pratico di definizione di varianti · Principio dei filtri

Classi d’informazione

  • Definizione di classi d’informazione
  • Struttura e layout

Conclusione: Vantaggi derivanti dall’utilizzo di un CCMS

  • Maggiore controllo sul processo
  • Velocità di produzione aumentata tramite automatismi
  • Contenuti e strutture indipendenti da layout e formati
  • Riduzione di costi di traduzione

Semantic metadata for modular content

Aggiornare i contentuti & versioning

  • Suddivisione database d’informazioni e progetti
  • Vantaggi di un database d’informazioni con moduli nel riutilizzo
  • Versioning di un singolo modulo vs versioning del progetto

Creazione di tassonomie

  • Definizione di tassonomie
  • Creazione di una tassonomia per la configurazione di un progetto
  • Configurazione di un progetto utilizzando filtri e tassonomie

Metodo PI-Class: · La suddivisione dei metadati fra oggetti e classi d’informazione

  • Esempio teorico: PI-FAN
  • Esempio pratico utilizzando la documentazione di un ventilatore

Gestione intelligente di moduli multilingue

  • Definizione della terminologia parallelamente allo sviluppo del prodotto
  • Creazione di modelli di MT tramite corpus aziendale multilingue e terminologia
  • Impostazione di automatismi fra CCMS, CAT e MT
  • Conclusione: Vantaggi derivanti dall’utilizzo di strutture avanzate
  • Configurazione automatica delle pubblicazioni
  • Produzione in serie con time to market virtualmente azzerata
  • Integrazioni con i sistemi di gestione aziendale (ERP, PLM)

Content delivery portals

Cos’è un content delivery portal

  • Definizione di un content delivery portal
  • Brain storming: dove troviamo nella vita reale un content delivery portal
  • Esempio pratico del content delivery nell’industria

Principi di faceted search

  • Ricerca di dati un pochi click
  • Metadati per faceted search
  • Augmented Intelligence: Ontologie per faceted search

Ontologie

  • Definizione di terminologia
  • Definizione di ontologia
  • Creazione di un glossario monolingua sulla base di PI-FAN
  • Definizioni di collegamenti fra lemmi
  • Definizione di una ontologia sulla base di PI-FAN

Standard iiRDS per lo scambio intelligente dei dati nell’ambito industria 4.0

  • Definizione standard iiRDS
  • Connessioni ai contenuti del CCMS: l’utilizzatore ricerca le informazioni e il sistema visualizza i contenuti direttamente dal CCMS
  • Definizione di un use-case di esempio

Conclusione: Modello Amazon applicato alla documentazione tecnica/marketing

  • Contenuti on demand
  • Cross-selling & up-selling
  • Fidelizzazione del cliente tramite interfacce interattive
 

Calendario

Per la prossima edizione in programma contattaci.

Contattaci

Per maggiori informazioni sul corso CONTENT MANAGEMENT E TECNOLOGIE SMART DELIVERY PER LA DOCUMENTAZIONE TECNICA 4.0, compila il modulo

14 + 1 =

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: