Mentre le aziende continuano a districarsi in questa nuova rivoluzione digitale favorita dal Covid-19, diventa sempre più importante riuscire a sfruttare il potenziale dei dipendenti. Circa il 42% delle competenze chiave nell’ambito dei diversi ruoli è destinato a cambiare entro il 2022. Pertanto, per mantenersi competitive, è fondamentale che le aziende promuovano attività di upskilling e reskilling.

Dopo la ‘great resignation’, come possono le organizzazioni rivitalizzare lo sviluppo dei talenti e sfruttare appieno il potenziale delle loro persone? Di seguito, le cinque azioni consigliate da Cornerstone per aiutare le aziende a raggiungere l’obiettivo.

  1. Partire con un approccio olistico

Storicamente, al lavoro si è pensato in termini di efficienza, trascurando i bisogni individuali del dipendente, creando così strutture rigide che non possono adattarsi a condizioni di rapido cambiamento. Ricostruire il concetto di lavoro in modo che funzioni per tutti, non solo richiede un approccio più umano e olistico, ma anche una tecnologia che renda possibili esperienze autogestite e individualizzate su larga scala. Le persone hanno più abilità di quelle che sono scritte nelle loro job description. L’apprendimento personalizzato, nato dall’esperienza dei singoli individui, aiuterà a costruire una cultura ispirata, consapevole e basata sulla curiosità.

  1. La formazione alla base della crescita

Data l’accelerazione del cambiamento tecnologico, insieme con la necessità sempre più pressante di redistribuire i nuovi talenti in funzione del nuovo mondo del lavoro, è necessario fare in modo che sviluppo e opportunità camminino di pari passo. Anziché collocare gli individui in ruoli rigidi e ben definiti, lasciamo che i ruoli siano fluidi, in base alle esperienze e agli interessi individuali. Riorientare un’organizzazione attorno all’acquisizione di competenze, dove le opportunità di apprendimento sono rapide e continue, creerà un linguaggio comune orientato al successo.

  1. Trasformare le competenze in un nuovo linguaggio di crescita

In tutti i settori, le nuove competenze sono alla base dell’innovazione e ciò è possibile attraverso il reskilling delle persone. Le organizzazioni devono aiutare le persone a connettere ciò che stanno imparando al potenziale di crescita della carriera, creando un linguaggio di successo comune a tutta l’organizzazione. Ciò aiuterà le aziende a essere dinamiche e competitive in un modo sempre più digitale. Fondamentalmente, il lavoro è alla base delle performance e le organizzazioni devono esserne consapevoli.

  1. Connettere lo sviluppo di competenze al percorso di carriera

Un modo per farlo è creare un marketplace dei talenti. Si tratta di un sistema efficace per promuovere la crescita interna perché rivela le opportunità interne e rende visibili i possibili avanzamenti di carriera e come perseguirli. Ciò non solo incoraggia un’acquisizione attiva e mirata di competenze tra il personale, ma può favorire una maggiore trasparenza, diversità e inclusione. Promuovere la mobilità interna può posizionare il mercato delle carriere interne di un’organizzazione al di sopra del mercato esterno, permettendo alle aziende di formare e trattenere i migliori talenti.

  1. Delegare il lavoro pesante all’AI

L’AI è in grado di riconoscere i modelli di comportamento, offrire supporto personalizzato e aumentare la scalabilità delle HR. L’adozione dell’AI nelle HR permette di liberare tempo automatizzando processi che una volta dovevano essere svolti manualmente. L’Intelligenza Artificiale è in grado di aiutare nel reskilling dei lavoratori, a filtrare i candidati più adatti in fase di selezione, a supportare i leader a fare previsioni sul business. Il tempo risparmiato grazie all’AI apre nuove porte all’innovazione.

Le persone sono l’asset più prezioso di un’organizzazione. Negare loro l’opportunità di imparare e svilupparsi significa negare all’azienda una possibilità di sopravvivere e avere successo”, commenta Fabio Todaro, Senior Regional Sales Director per l’Italia di Cornerstone OnDemand. “Ridefinire la strategia di sviluppo delle persone non solo offrirà loro nuove opportunità, ma stimolerà la crescita e lo sviluppo del business”.

Redazione
Redazione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: