Esistono altre tipologie di interviste finalizzate a raccogliere i bisogni dei clienti/potenziali clienti.

Una di questa è l’intervista di gruppo focalizzata, ovvero una tecnica di rilevazione per la ricerca sociale basata sulla discussione tra un gruppo di persone.

Questa tecnica ha l’obiettivo di studiare uno specifico argomento in profondità basandosi sulla interazione che si realizza tra i componenti del gruppo.

La tecnica dei focus group ha origine nel campo del marketing, del business e dell’advertising per poi esser declinata anche in altri settori, da quello sanitario, comunicazione, politico, educativo…

Perché è utile far uso di questa tecnica? Consente di valutare il punto di vista degli utenti e delle loro percezioni e l’interazione favorisce l’emergere di informazioni originali. Il confronto con gli altri favorisce il dare una propria opinione e di farsi un’opinione riguardo ad un certo argomento.

Quando si utilizza questa tecnica? E che caratteristiche ha un focus group?

Quando si vogliono raccogliere informazioni su fenomeni rari, sconosciuti, nuovi.

Quando si vogliono raccogliere informazioni da gruppi specifici.

Il focus group è composto in media 8-12 partecipanti per gruppo e ha una durata di 1 o 2 ore. È consigliato registrare con audio e video l’intervista di gruppo. La partecipazione deve essere rilassata ed informale.

I vantaggi che si possono ottenere dalle interviste di gruppo focalizzate sono: sinergie ed interazioni tra i partecipanti, risposte spontanee e raccolta di dati immediata.

Durante l’elaborazione della mia tesi magistrale ho condotto diversi focus group con imprenditori del commercio al dettaglio e presidenti delle associazioni di categorie del territorio di Bologna.

Sono stati momenti molto costruttivi e di reciproco scambio di idee.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: