Sono 50.459 i lavoratori già coinvolti dal Fondo Nuove Competenze, lo strumento creato dal Ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, e gestito dall’ANPAL, per un totale di 4.782.209 ore di lavoro convertite in formazione. Le piccole, medie e grandi imprese che finora, da Nord a Sud, hanno avuto accesso al Fondo sono 106 e appartengono – fra gli altri – ai settori delle telecomunicazioni, delle infrastrutture, della meccatronica, del manifatturiero, dell’agroalimentare, della cultura e del turismo.

Per il Ministro Catalfo “sono numeri molto positivi, che sanciscono l’importanza della formazione e della riqualificazione come elementi fondanti per affrontare le nuove sfide del mercato del lavoro. Un primo, importante passo nella direzione del rafforzamento delle competenze dei lavoratori. Proprio su questa strada – spiega Catalfo – si muove il progetto del Ministero del Lavoro di istituire un Piano strategico nazionale per le Nuove Competenze da realizzare con le risorse del programma europeo Next Generation EU, di cui il rifinanziamento del Fondo è una delle principali azioni della strategia. Strategia che mira a garantire livelli essenziali di formazione a giovani, disoccupati e lavoratori.

Reputo perciò positivo il fatto che, nell’ultima bozza del Recovery Plan, sia stata accolta la mia richiesta di incrementare considerevolmente le risorse per finanziare le politiche attive e gli investimenti nel capitale umano. Percorrendo questa strada possiamo far ripartire l’Italia”, conclude il Ministro.

Se vuoi saperne di più sul Fondo Nuove Competenze, clicca sul bottone sottostante e contattaci.

CLICCA QUI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: