TEST DI VERIFICA DELL’APPRENDIMENTO – TECNICHE E STRUMENTI PER IL CONTROLLO DI GESTIONE

    Piano Formativo AVS/009/18II (Avviso 3/2018 FONDIMPRESA)

    "MARCO POLO" - CUP G88D19001760008

    Azienda Nello Longagnani S.r.l. + So.Sel Business Communications S.r.l.

    Titolo e ID (codice identificativo) del corso (Azione Formativa): 2278182_ TECNICHE E STRUMENTI PER IL CONTROLLO DI GESTIONE

    Campo obbligatorio

    Campo obbligatorio

    Istruzioni per la compilazione
    Obiettivo del presente questionario è la verifica dell’acquisizione delle nozioni trattate nel corso in oggetto.
    Si precisa che, per ogni quesito, è prevista una sola risposta corretta, quando non diversamente specificato nel testo della domanda stessa.

    1. Nella progettazione di un sistema di controllo gestionale cosa si intende per « Teoria della contingenza » ?
    Non esiste un sistema di controllo di gestione universale, ogni azienda deve determinare il proprioIl sistema di controllo di gestione è valido per tutte le aziende e segue le stesse regoleIl sistema di controllo di gestione dipende dal valore dei ricavi in un determinato periodo di tempo
    2. Nel controllo di gestione esistono tre tipologie di controllo, quali sono ?
    Antecedente, concomitante e consuntivoTecnico, trasversale e uniformePrioritario, secondario e consuntivo
    3. Il ciclo finanziario si considera
    Dagli acquisti di materie prime, alla vendita del prodotto finitoDalla produzione del prodotto, alla sua consegnaDal pagamento degli acquisti, all’incasso delle vendite
    4. I sistemi di contabilità industriale possono essere
    Per prodotto e per processoPer prodotto e per servizioFull cost e direct cost
    5. Il costo standard è
    Un costo stabilito a tavolino teorico e definisce un obiettivo a cui tendereE il costo medio di una produzioneE’ il costo che si verifica a consuntivo dopo il termine di una produzione
    6. Il margine di contribuzione di un prodotto misura
    Il contributo che il prodotto fornisce alla copertura dei costi fissi dopo aver « coperto » i costi variabiliLa capacità di « coprire » i costi variabilIl totale dei ricavi del prodotto
    7. Lo stato patrimoniale
    Misura i beni a disposizione dell’impresa per il proseguimento del proprio fine aziendale e della propria attivitàE l’insieme dei costi e ricavi sostenuti nell’annoE’ l’insieme dei beni e dei finanziamenti messi a disposizione dai soci
    8. Il valore della produzione
    E’ dato dai ricavi più le rimanenze finali del magazzinoEsprime il valore di quanto si è prodotto nell’esercizio e si ottiene sottraendo ai ricavi la variazione delle rimanenze (finali-iniziali)E’ il valore della variazione delle rimanenze (finali-iniziali)
    9. Il grado di indebitamento
    E’ dato dal capitale investito diviso il patrimonio nettoEsprime quanto il totale dei mezzi investiti appartiene a terziEsprime il valore totale dei debiti verso le banche e gli istituti di credito
    10. L’indice ROI
    Esprime il grado di remunerazione del capitale investitoEsprime la percentuale del debito a breve sul debito a lungo termineEsprime la solidità finanziaria dell’azienda

    Avendo preso visione dell’informativa sul trattamento dei dati personali fornita in conformità con il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (2016/679), esprimo il mio consenso al trattamento dei miei dati per le finalità e con le modalità indicate nell'informativa stessa.